Ieri vertice in Comune. Il primo anno sara’ finanziato dalla Fondazione Carisa Scuola in ospedale, l’idea si estende Per il 2002 si punta sui contributi della legge Turco

 In Rassegna Stampa

16-01-2001, STAMPA, SAVONA, pag.39

SAVONA La scuola in ospedale potrebbe diventare un progetto a lunga durata. Per un anno ci sara’ il finanziamento della Fondazione Carisa alla proposta elaborata dal primario della Divisione di PEDIATRIA di Savona, Amnon COHEN. Per gli anni seguenti si apre invece la possibilita’ di accedere ai contributi previsti dalla legge Turco del ’96 per l’infanzia. Il Comune di Savona e’ interessato al progetto del quale si e’ parlato anche ieri mattina nel corso di una riunione a Palazzo Sisto. All’incontro erano presenti l’assessore ai Servizi sociali del Comune, Lorena Rambaudi, il primario della PEDIATRIA COHEN, la dirigente dell’Asl, Paola Pregliasco, i rappresentanti dei distretti sociali di Savona. Intanto sta per partire la fase sperimentale di questa inizaitiva denominata «Scuola in ospedale: un progetto per il benessere del bambino ricoverato e i suoi familiari», sulla base di una convenzione stipulata tra il Comune di Savona, la Provincia di Savona, la Direzione Didattica Colombo, l’Universita’ di Genova e l’Asl. SOno gia’ in corso le selezioni per 2 insegnanti-educatori con impegno orario pari a ore 15 settimanali ciascuno distribuite dal lunedi’ al venerdi’, a partire dal 12 febbraio fino al 14 di settembre. Le selezioni fanno capo alla direzione didattica Colombo di via Caboto e sono aperte anche alle cooperative e alle associazioni educative. Per gli anni successivi nell’incontro di ieri e’ emersa la possibilita’ di attingere ai contributi della legge Turco anche se per questo e’ necessario coinvolgere, essendo l’Asl di ambito provinciale, altri Comuni insieme a quello di Savona che potrebbe comunque fare da capofila.

Post recenti